Il Grottesco 2016 Di Giulia Bio

Il Grottesco 2016 Di Giulia
Iscriviti per gli avvisi sul prezzo
Il nostro parere:
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
Anno: 2016
Cantina: Di Giulia
Regione: Marche

Disponibilità: Disponibile

18,00 €
Tipo di vino
Bianco
Aroma del vino
Erbaceo, Floreale, Minerale, Speziato, Fruttato
Ideale con
Crostacei, Pesce

Descrizione

Dettagli

TERROIR, LAVORO NEL VIGNETO E VENDEMMIA Suolo: Argilloso calcareo Vitigno: Verdicchio Estensione del vigneto: 1.4 ha. Lavorato in biologico. Tipo d'impianto: Guyot Densità media ceppi per ha: 3100 Età media del vigneto: 30 anni Produzione media per ettaro: 40.0 hl Vendemmia: Manuale IN CANTINA Vinificazione: Pigiatura, fermentazione spontanea in vasche di acciaio inox senza controllo della temperatura e macerazione sulle bucce di 2 giorni. Pochi travasi e frequenti batonnages. Affinamento negli stessi contenitori, poi in bottiglia per un anno. Solforosa totale (SO2): 50.0 mg/l Bottiglie prodotte: ca. 980 CARATTERISTICHE Vino bianco macerato dal naso fruttato e resinoso, dalla bocca materica e complessa e dal finale lungo, sapido e salino. ABBINAMENTI Passatelli in brodo, zuppe e piatti strutturati a base di pesce

Caratteristiche

Ulteriori informazioni

Prizes

Premi e riconoscimenti

  • Dolce-Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
Cantina Di Giulia   Annata 2016
Origine Marche   Colore Orange
Formato Bottiglia standard (750 ml)   Denominazione Marche IGT
Tipologia Bianco   Titolo Alcolometrico 12%
Temperatura di servizio 08-10°C   Aroma del vino Erbaceo, Floreale, Minerale, Speziato, Fruttato
Abbinamento Crostacei, Pesce   Occasione d'uso Evento speciale, Meditazione, Per stupire
Vitigni Verdicchio 100%      

Cantina

Di Giulia
Nasce da un ricamo di molti incontri, il luogo Di Giulia, crocevia di tante relazioni che convergono alle pendici di una piccola realtà rurale, Cupramontana, madre dei Castelli di Jesi, culla dell’asperità e dell’inattesa dolcezza del Verdicchio. è corpo compatto di tre ettari, esposto ad Oriente, ad un’altezza di 470 m slm, cuore di vigna recintato dall’argento degli olivi, micromondo che esplode di diversità: quattro vitigni (Verdicchio, Montepulciano, Sangiovese e Cabernet Sauvignon), e tredici varietà di olivi. Tante voci raccolte in una sola sinfonia, dando voce a quattro vini e tre olii. I due volti del Verdicchio sono sigillati dal nodo di due nomi, e nascono così Il Gentile, Rebecca, Il Grottesco, e Benedetto. Dalla cura delle olive raccolte, sciamano i tre olii, raggruppati sotto l’insegna delle tre varietà principali: Oro Blu (Leccino), Selvatico Fiore (Mignola), Vertigine Verde (Raggia). Vino e olio sono rinascita di un frutto, sintesi di un’annata, segno di tante storie, memoria in continuo mutamento dell’incrocio fra cuori. E l’agricoltura è narrazione e fiaba, incessante tentativo di ar voce alla danza di ciò che vive. E così il terreno nostro non ha conosciuto né concimazioni, né lavorazioni profonde, soltanto l’accompagnamento accurato ad una crescita, selezioni attente sul campo, e maternità d’accoglienza in cantina, dove si accettano i rischi di una bassa solfitazione e la gioia laboriosa di un lavoro prevalentemente artigianale. Anche l’olio è ricerca: per dar voce alla freschezza del frutto, raccogliamo le olive seguendo la loro maturazione varietale, portandole al frantoio tempestivamente (non oltre le 24 ore). Nasce da un’esuberanza di gioia, il luogo Di Giulia. Dallo stupore teso e forte di un amore.

Regione

Marche 

Marche 

 

Negli ultimi anni la Regione Marche è una di quelle che maggiormente hanno investito sul territorio e sul richiamo dei turisti. Alla stessa maniera, anche il profilo qualitativo dei vini prodotti si è andato sempre più ad affinare ed affermare, in particolar modo sul versante dei bianchi.

Il territorio è prevalentemente collinare e montuoso, mentre scarseggiano le pianure.

La composizione dei terreni è di calcari, arenarie, marne argillose, zolfo, potassio. Tutti elementi che conferiscono spiccata freschezza e sapidità ai vini.

Il clima è caratterizzato da inverni rigidi e venti freddi, che in parte vengono mitigati man mano che ci si avvicina al litorale.

Proprio la presenza di continui venti forti ha indotto a ricorrere all'alberello basso.

Le uve più coltivate sono il verdicchio, il trebbiano, il biancame, la malvasia bianca, la passerina ed il pecorino, tra i bianchi; sangiovese, montepulciano e lacrima tra i rossi. Stranoti i Verdicchi prodotti nella zona di Jesi.

Potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti

Cùmaro 2010

Cantina: Umani Ronchi 
21,00 €

Mietitore 2017 Tomassetti

Cantina: Tomassetti
14,00 €

Benedetto 2015 Di Giulia

Cantina: Di Giulia
18,00 €

Corno 2015 Tomassetti

Cantina: Tomassetti
17,00 €

Renudo Sangiovese 2017 Tomassetti

Cantina: Tomassetti
14,00 €

S.Martino 2015 Verdicchio

Cantina: Venturi Vini
8,00 €

Atanasio 2014 Rosso Piceno

Cantina: Venturi Vini
8,00 €

Paucca 2013

Cantina: F.lli Badiali
15,00 €

Chicca Passerina 2016

Cantina: Pantaleone
11,00 €

Cercanome 2017 Verdicchio Az. Tomassetti

Cantina: Tomassetti
17,00 €

Balsamino 2014

Cantina: Venturi Vini
10,00 €

Fricò Marche Bianco 2018

Cantina: Tomassetti
14,00 €

L'erede Aleatico Rosè Spumantizzato

Cantina: Venturi Vini
11,00 €

Qudì Verdicchio 2014

Cantina: Venturi Vini
11,00 €

Falerio Saladini Pilastri

Cantina: Saladini Pilastri
6,00 €

Verdicchio "Il Coroncino" 2015 Coroncino

Cantina: Fattoria Coroncino
18,00 €