Per ottenere un vino con le bollicine si possono seguire due strade: il metodo Champenoise o Classico, oppure il metodo Charmat o Martinotti.

Il metodo Champenoise o Classico prende nome dalla regione francese dello Champagne ed è un processo di produzione che consiste nell'indurre la rifermentazione in bottiglia del vino base attraverso l'introduzione di zuccheri e lieviti selezionati (soluzione che viene chiamata liqueur de tirage). In questo modo il vino acquisisce la tradizionale pressione, risultato dall'anidride carbonica prodotta dalla seconda fermentazione e vengono così generate le preziose bollicine. Le fasi successive sono il remuage, sboccatura e aggiunta del liquer d'expedition.

Il metodo Charmat o Martinotti, invece, prevede l'aggiunta di anidride carbonica attraverso il ricorso a grandi contenitori, di solito in acciaio, pressurizzati, chiamati autoclave. La spumantizzazione mediante il metodo Charmat permette di ottenere vini, spesso dolci, dalle caratteristiche note fruttate.

Consigliati da noi

Consigliati da noi