Bianco Mai Cristina Meggiolaro Bio

Bianco Mai Cristina Meggiolaro
Iscriviti per gli avvisi sul prezzo
Il nostro parere:
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
  • Dolce-Vite
Anno: Non dichiarato
Cantina: Cristiana Meggiolaro
Regione: Veneto

Disponibilità: Disponibile

16,00 €
Ti mancano ancora 69,00 € per avere la spedizione gratuita
Tipo di vino
Bianco
Aroma del vino
Aromatico, Minerale, Speziato, Fruttato
Ideale con
Formaggi freschi, Formaggi stagionati, Fritture, Pesce, Pizza, Risotti, Sushi e Sashimi, Zuppe e minestre

Descrizione

Dettagli

Da uve provenienti da vigneti piantati su terreni con elevato con elevato contenuto di basalto vulcanico e tufo, a 450 mt. di altitudine

Caratteristiche

Ulteriori informazioni

Prizes

Premi e riconoscimenti

  • Dolce-Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
    • Dolce Vite
Cantina Cristiana Meggiolaro   Annata Non dichiarato
Origine Veneto   Colore Bianco
Formato Bottiglia standard (750 ml)   Denominazione Vino Bianco
Tipologia Bianco   Titolo Alcolometrico 12,5%
Temperatura di servizio 08-10°C   Aroma del vino Aromatico, Minerale, Speziato, Fruttato
Abbinamento Formaggi freschi, Formaggi stagionati, Fritture, Pesce, Pizza, Risotti, Sushi e Sashimi, Zuppe e minestre   Occasione d'uso Aperitivo, Cena/Pranzo di lavoro, Serata romantica, Serata tra amici, Tutti i giorni
Vitigni Durella, Garganega, Pinot Bianco      

Cantina

Cristiana Meggiolaro
È sufficiente credere che una cosa debba essere per farla accadere o esistere? Per rispondere a questa domanda innanzitutto vi chiediamo di deporre tutto quello che avete studiato durante le lunghe ore di filosofia e di dimenticare quanto avete eventualmente imparato da Aristotele, da Platone, da San Tommaso d’Aquino, da Kant, da Hegel o da Wittgenstein. Non è un bel sollievo? Bene, ora siete pronti a partire in viaggio assieme a noi. Vi chiediamo di salire in collina, sotto il Monte Calvarina, ai piedi dei Monti Lessini: come prima cosa potete godervi il panorama. Poi ossigenarvi ed infine rilassarvi. Siete nel nostro vigneto assieme ai nostri saggi compagni d’avventura: la Durella e la Garganega. E noi siamo Cristiana e Riccardo. Sotto i vostri piedi avete il lavoro di migliaia di anni, davanti ai vostri occhi il frutto delle nostre fatiche, che in pochi anni ci ha totalmente rivoluzionato l’esistenza. Non eravamo vignaioli, infatti, nella nostra vita precedente: piuttosto ognuno era impegnato in un lavoro ripetitivo e noioso e, pensate un po’, nemmeno ci conoscevamo. È stato il nostro incontro a scatenare l’energia pari a quella di un big bang, che ci ha fatto comprendere che il destino ci riservava qualcosa di decisamente diverso e assolutamente non previsto. È dal nostro incontro che è scaturita l’urgenza del sogno, quel sogno che bussando impetuosamente alla nostra porta ci ha impedito di sottrarci al suo richiamo. E l’energia è stata tale che, se è vero che nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma, riuscirete anche a capire con facilità come il nostro sogno nel tempo abbia via via preso forme sempre più precise e concrete, modificandosi radicalmente dal primo germinale fantastico abbozzo. Occuparsi di vino direttamente dall’origine, come inizialmente avevamo immaginato, semplicemente non è stato più sufficiente. Abbiamo infatti capito, nel momento stesso in cui abbiamo toccato le radici e accarezzato le foglie delle nostre viti, di essere responsabili di qualcosa di enormemente più antico e complesso: la terra, le tradizioni, il nutrimento, il futuro. È nato in noi prepotente il desiderio di rispettare il suolo che calpestavamo e l’aria che respiravamo, non solo per noi o per le generazioni future, ma anche come atto d’amore nei confronti di chi ci ha preceduto e ci ha lasciato questo lembo di natura in eredità. E subito dopo, neanche a farlo apposta, sono entrate in gioco la voglia di libertà, di mettersi alla prova, di svincolarsi dall’ovvio e dal certo: allontanando ogni presunzione, abbiamo voluto abbandonarci ad una scommessa. E l’energia intanto fluiva regalandoci nuove idee, suggestioni, emozioni…..e anche due meravigliose figlie !!!! Comprendere che i nostri vini rispettassero e catturassero la generosità della nostra terra attraverso il caldo oro del sole estivo, la freschezza primaverile dell’aria che scende dal monte, il pizzicore delle mattine d’inverno e il lungo abbraccio dei colori d’autunno, è stato semplice. Tutto il resto invece… un po’ più complicato! Abbiamo dovuto infatti imparare ogni cosa dal principio, dimenticando cose note e scoprendone altre di dimenticate. Oggi ci piace pensare a noi stessi come a degli artigiani del vino, che si prendono tutti i rischi del mestiere, fosse anche rimanere senza vino se così dovesse decidere la stagione, rispettando le piante nel loro decorso naturale stagionale, e lo stesso procedimento che alla fine regalerà il Durello, la Garganega ed il Passito ha l’unico scopo che quel vino sia palpitante della vita che l’ha alimentato. E pensare che non sapevamo nemmeno tenere una cesoia in mano e se ci aveste fatto quella domanda nel 2004, per esempio, vi avremmo guardato con gli occhi sgranati domandandovi se eravate pazzi, per caso. Oggi invece ….. beh, indovinate un po’ chi sono i pazzi?

Regione

Veneto

Veneto

 

Con circa 8 milioni di ettolitri di vino prodotto, il Veneto è al primo posto in Italia, contribuendo a quasi un quinto dell'intera produzione nazionale.

Il territorio è principalmente pianeggiante, in parte montuoso e solo in minima parte collinare.

La regione è attraversata da numerosi fiumi, quali il Po', il Piave ed il Mincio, che con le loro esondazioni contribuiscono a rendere il terreno fertile e produttivo.

Il clima è variabile a seconda che ci si trovi vicino alla costa, o vicino alle montagne. Estati calde ed afose, ma inverni miti nel primo caso, estati fresche e ventilate, ma inverni freddi nel secondo caso.

Uve bianche e rosse sono pressoché prodotte nella stessa misura.

Tra quelle a bacca bianca vanno ricordate la glera (dalla quale si ottiene il prosecco), la garganega, il tocai friulano, lo chardonnay, il pinot bianco ed il verduzzo. Tra le uve a bacca rossa, invece, vanno menzionati il merlot, la corvina, il cabernet franc, il cabernet sauvignon, la rondinella, il raboso, la molinara.

Famosissima la zona della Valpolicella in cui viene prodotto l' Amarone, noto ed amato da molti, così come stra nota è la zona di Conegliano-Valdobbiadene, in cui viene prodotto il Prosecco che sta trovando una diffusione sempre più massiccia, sia in Italia che all'Estero.

Potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti

Bianco Granselva 2017 Il Cavallino

Cantina: Il Cavallino
13,00 €

Valpollicella Superiore Mesal 2012 Terre di Pietra

Cantina: Terre di Pietra
27,00 €

Brentino 2012

Cantina: Azienda Vinicola Maculan
14,00 €

TAI ROSSO 2015 DANIELE PORTINARI

Cantina: Daniele Portinari
18,50 €

Rabiosa 2011 Terre di Pietra

Cantina: Terre di Pietra
47,00 €

Cornorotto Marzemino 2011

Cantina: Azienda Vinicola Maculan
15,00 €

Amarone Rosson 2012 Terre di Pietra

Cantina: Terre di Pietra
61,00 €

Angelorum Recioto 2007

Cantina: Masi
39,00 €

Amarone Valpantena

Cantina: Bertani 
34,00 €

So San 2015 La Biancara

Cantina: La Biancara
35,00 €

Vigna del Peste 2015 Terre di Pietra

Cantina: Terre di Pietra
23,00 €

Taibane 2015 La Biancara

Cantina: La Biancara
51,00 €

Valpollicella Superiore 2016 Musella

Cantina: Musella
19,00 €

Selezione Antonio Castagnedi 2013

Cantina: Tenuta Sant'Antonio
34,00 €

Cabernere 2016 Il Morelizzatore

Cantina: Il Moralizzatore
18,00 €

Recioto La Roggia 2010

Cantina: Speri 
46,00 €

Rosso Masieri 2017 La Biancara

Cantina: La Biancara
15,00 €

Cà Lombarda Rosso 2016 Merlot Il Cavallino

Cantina: Il Cavallino
16,00 €

TERRALBA BIANCO LISPIDA 2015

Cantina: Castello di Lispida
20,00 €

Terraforte Rosse 2012 Lispida

Cantina: Castello di Lispida
20,00 €

Valpolicella Classico Stelar 2016 Terre di Pietra

Cantina: Terre di Pietra
14,00 €

Bresta Il Moralizzatore

Cantina: Il Moralizzatore
27,00 €

Corte Roncolato 2015 C. Meggiolaro

Cantina: Cristiana Meggiolaro
21,00 €

Masieri 2018 La Biancara

Cantina: La Biancara
12,00 €

Casa Belfi Rosso 2015

Cantina: Casa Belfi
14,00 €

Raboso Casa Belfi

Cantina: Casa Belfi
14,00 €

Recioto Classico 2010 Begali

Cantina: Begali
32,00 €

Quinto Quarto Rebula 2017 Franco Terpin

Cantina: Terpin
18,00 €

Giarola Custoza Bianco

Cantina: Giarola
6,00 €

Valpolicella Nanfrè 2013

Cantina: Tenuta Sant'Antonio
12,00 €

Piccola Peste 2017 Terre di Pietra

Cantina: Terre di Pietra
15,00 €

Chardonnay Inama 2015

Cantina: Inama
12,00 €

Prosecco Superiore Strada di Guia 109 Extra Dry

Cantina: Foss Marai 
15,00 €

PROSECCO DOCG EXTRA DRY BELE CASEL

Cantina: Bele Casel
14,00 €

Pietrobianco 2016 Daniele Portinari

Cantina: Daniele Portinari
15,00 €

Costadilà Bianco Colli Trevigiani 450 SLM

Cantina: Costadilà
20,00 €

Vulcaia Fumè Inama 2015

Cantina: Inama
28,00 €

Vespaio 2017 Il Moralizzatore

Cantina: Il Moralizzatore
18,00 €

Amarone Begali 2012

Cantina: Begali
33,00 €

Etichetta Viola 2012 Fongaro

Cantina: Fongaro
23,00 €

Vigneto du lot 2011

Cantina: Inama
30,00 €

Pinot Nero Frizzante 2016 Giorgi

Cantina: Giorgi
10,00 €

Soave Classico 2013

Cantina: Inama
12,00 €

Villa Arvedi Amarone 2011

Cantina: Bertani 
31,00 €

Carbenere 2016 Il Moralizzatore

Cantina: Il Moralizzatore
20,00 €

Vulcaia Fumé 2016

Cantina: Inama
28,00 €

Nanfrè 2014 Tenuta Sant'Antonio

Cantina: Tenuta Sant'Antonio
12,00 €

Palazzotto Cabernet Sauvignon 2013

Cantina: Azienda Vinicola Maculan
21,00 €

Surfine Cuvée Brut

Cantina: Foss Marai 
13,00 €

Naturalmente Frizzante 2017 Casa Belfi

Cantina: Casa Belfi
15,00 €

Amarone della Valpolicella DOC Classico 2012

Cantina: Corte Lenguin
26,00 €

Prosecco DOCG Colfòndo Bele Casel

Cantina: Bele Casel
14,00 €

Campo dei Gigli 2010

Cantina: Tenuta Sant'Antonio
60,00 €

Valpolicella DOC Classico Ripasso 2011

Cantina: Corte Lenguin
14,00 €

Casa Belfi Bianco

Cantina: Casa Belfi
12,00 €

Amarone della Valpolicella DOCLa Coeta 2010

Cantina: Corte Lenguin
34,00 €

Dindarello Maculan 2015

Cantina: Azienda Vinicola Maculan
20,00 €

Bardolino Sperona

Cantina: Giarola
8,00 €

Pico 2016 La Biancara

Cantina: La Biancara
23,00 €

Sassaia 2017 La Biancara

Cantina: La Biancara
16,00 €

My Thai 2016 Il Cavallino

Cantina: Il Cavallino
25,00 €

Costasera 2010

Cantina: Masi
49,00 €

Vulcaia Sauvignon Inama

Cantina: Inama
13,00 €

Vulcaia sauvignon 2013

Cantina: Inama
13,00 €

Scaia Bianco 2014

Cantina: Tenuta Sant'Antonio
13,00 €

Pietro dal Cero 2009

Cantina: Cà dei Frati 
71,00 €

Garg'n'go 2018 La Biancara

Cantina: La Biancara
15,00 €

Scaia Corvina 2014

Cantina: Tenuta Sant'Antonio
13,00 €

Col Fondo Anfosa Magnum 2015 Casa Belfi

Cantina: Casa Belfi
31,00 €

Amarone Vigneto Monte Sant’Urbano 2009

Cantina: Speri 
57,00 €

Bianco Veneto 280 SLM 2017 Costadilà

Cantina: Costadilà
21,00 €

Carmenere Più 2013

Cantina: Inama
14,00 €