Bianchi

Bianchi

A differenza dei vini rossi, che derivano da una fermentazione alcolica in presenza di parti solide della bacca, i vini bianchi derivano dalla fermentazione del solo succo d'uva.

L'estrazione e la chiarificazione dei mosti dei vini bianchi precedono sempre la fermentazione alcolica: il colore del vino non deriva, perciò, dal colore delle bucce, ma dal solo succo, data l'assenza di macerazione delle uve ammostate durante la fase alcolica.

I vini bianchi, tranne alcuni particolari o da lungo invecchiamento, sono generalmente vini freschi e profumati, da bere piuttosto giovani, ovvero due o tre anni dopo la vendemmia.

Se si effettua la sgrondatura (cioè l'eliminazione delle bucce, che contengono la maggior parte delle sostanze pigmentanti, e dei vinaccioli) si possono produrre vini bianchi anche utilizzando uve rosse.

Consigliati da noi

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Consigliati da noi

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5